Ultimo Aggiornamento:   Giovedì,  19 Aprile 2018 ore 20,00

 

 

Amici e Colleghi,

 

quello che state per leggere non l’ho mai trovato da nessun’altra parte. E’ corretto ? Pensateci.

 

Sono sempre stato dell’avviso che, se un’azienda ha un’ottima redditività e gli amministratori distribuiscono un dividendo (anche minuscolo), dovrebbero essere fucilati sulla pubblica piazza per danni contro l’umanità dei risparmiatori (scherzo, ovviamente: la ghigliottina è l’arma ideale).

 

Facciamo un esempio concreto: Azimut fattura 800 milioni, ne guadagna 215 netti ed ha un patrimonio di 615. Un ROS (ritorno sulle vendite) da paura del 26%, un ROE (ritorno sui mezzi propri) del 35% (forse neanche Google arriva a questi livelli!), il ROI (ritorno sugli investimenti) non l’ho calcolato ma immagino sia degno degli altri indici.

Con dati (clamorosi) del genere decidono di dare ben 2€ ai loro azionisti.

Io li avrei tenuti all’interno dell’azienda visto che il prossimo anno avrebbero potuto dare il loro apporto al risultato dell’esercizio.

E se l’utile aumenta, prima o poi, anche le quotazioni ne beneficiano.

In più: dell’importo del dividendo, l’azionista persona fisica ne ottiene soltanto due terzi visto che un terzo se lo pappa lo stato (un tot di milioni di euro buttati nella spazzatura!).

Poi, se tutto va bene, il risparmiatore investe il ricavato in BOT e rischia di perderne un altro pezzettino.

L’azienda non ha bisogno di quel denaro e rischia di abbassare la redditività ?

Un consiglio spassionato (quello migliore non ve lo dico) ? Utilizza quel denaro per comprare le azioni sul mercato (BUY BACK) e poi CANCELLALE !

In questo modo rimangono meno azioni e il loro valore aumenterà di sicuro (e tutti gli azionisti saranno felici e contenti).

eh si ma rende il 12% !”. Il giorno in cui è stato comunicato questo super dividendo le quotazioni sono esplose e poi sono sempre scese.

Il dividendo va bene per i giornalisti che devono compilare lunghe tabelle con le società che offrono i migliori rendimenti e che tanto piacciono ai lettori.

 

Per quanto riguarda il crollo di OVS: troverete maggiori dettagli all’interno dell’AREA VERDE riservata a tutti gli abbonati.

 

Buona serata,  a domani.

Franco Meglioli

Se ti ABBONI SUBITO al servizio a tempo puoi sfruttare questa eccezionale opportunità: l’iscrizione decorrerà a partire dal 1 Maggio (11 giorni gratis !).


Meglioli.biz sas Via Corghi, 2/1 42019 Scandiano (RE) Partita Iva 0193340353  E-mail: franco@megliolitrading.
it

( LEGGI IL DISCLAIMER )

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiat Chrysler, Mediobanca, Mediolanum, Eni, Enel, Telecom, Terni, Snam, Banco BPM, BPER Banca, Unicredit, Ubi Banca, Yoox Net a Porter, Unipol, Unipol Sai, A2A, Atlantia, guadagnare in borsa, analisi tecnica di borsa, speculazione, trading, onde di Elliot, numeri di Fibonacci, Tomasini, Bellelli, Di Lorenzo, Larry Williams, doppio minimo, doppio massimo, trend line, linea di tendenza, Blast Off!, massimo esplosivo, medie mobili, oscillatori, Pista Ciclica, consulenza di borsa, trading, segnali operativi di borsa, sito di borsa, analisi tecnica di borsa, guadagnare in borsa, speculare in borsa, segnali sulle azioni, consulenza finanziaria, Forex, valute, trading su valute, trading azionario, trading analisi tecnica, analisi tecnica di borsa, borsa di milano, Ftse Mib 40, Trading con Leva, Trading intraday, investimento di medio periodo, speculazione al ribasso, short, long, criptovaluta, Bit Coin, speculazione in borsa, andamento in borsa, come speculare in borsa, azioni, borsa di milano, andamento di borsa oggi, Btp, banche, valute, forex, cross, cross valutario, Eur/Usd, Eur/Jpy, Yen, Sterlina, trader affidabili, trader borsa, trader finanziari, trader famosi, trader italiani,

 

.